...................................I canarini di colore

Il canarino, magnifico uccelletto granivoro, proviene dalle Isole Canarie. Quando nel XIV secolo i navigatori genovesi scoprirono le isole Canarie notarono subito questo piccolo uccello; in seguito anche gli spagnoli che sbarcarono qui, provenendo dalla vicina Africa occidentale, poterono vedere questo volatile, che costituiva l’antenato selvatico di tutte le attuali razze di canarini domestici. Sia genovesi che spagnoli vollero attribuirsi il merito di averlo visto per primi, ma solo nel 1402 i piccoli uccelli delle Canarie giunsero in Europa, grazie al francese Jean de Bethelcourt; egli, occupando le isole, catturò questi volatili particolari e li portò in dono a Enrico II di Bastiglia. Il successo dell’animale fu immediato e tutta Europa cominciò a parlarne, tanto che nacque un vero e proprio commercio di uccelli catturati. Da allora, questo magnifico esemplare, ne ha fatta di strada e grazie alla maestria e alla esperienza dell’uomo ora si possono contare circa una cinquantina di razze con oltre 300 colorazioni così suddivisi in :

.....Canarini da canto: di qui ci sono tre razze (Harzer Roller, MalinoisWaterslager,Timbrado spagnolo)

...........Canarini di colore: una razza con oltre trecento colorazioni

...........Canarini di forma e posizione: di qui si contano circa trentacinque razze.

Ancora oggi nei luoghi d’origine si possono trovare soggetti identici ai progenitori del canarino domestico, che ha ormai perso tutte le caratteristiche dell’animale selvatico, diventando un animale perfettamente adatto a vivere a contatto con l’uomo.Ora andiamo a vedere alcuni aspetti tecnico scientifici dell’animale in oggetto

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA

REGNO
ANIMALE
SOTTOREGNO
METAZOI
TIPO
VERTEBRATI
CLASSE
UCCELLI
ORDINE
PASSERIFORMI
FAMIGLIA
FRINGILLIDI
GENERE
SERINUS
SPECIE
SERINUS CANARIIUS

 

I fattori ereditari nei canarini di colore sono di tre tipi:

DOMINANTE : INTENSO O INTENSIVO E BIANCO SOFFUSO

RECESSIVO: BIANCO RECESSIVO,OPALE,E RUBINO

LEGATI AL SESSO: BRUNO, AGATA, ISABELLA, PASTELLO AVORIO, SATINE

IL GENOTIPO E IL FENOTIPO

Il termine genotipo indica il patrimonio genetico di un individuo, compresi quei caratteri che non vengono mostrati; il termine fenotipo invece indica quel complesso di caratteri esteriori che un soggetto mostra e che sono visibili. Per esempio, un soggetto portatore può avere visivamente un certo aspetto esteriore (fenotipo) e contemporaneamente possedere nel suo patrimonio genetico (genotipo) altri fattori che al momento non sono visibili e che vengono trasmessi alla prole.

EUMELANINE E FEOMELANINE

Esistono tre tipi di melanine, le sostanze pigmentanti che danno il colore scuro e il disegno ai canarini.

EUMELANINE NERE, che danno il colore nero bruno,quasi nero con riflessi blu e il disegno;

EUMELANINE BRUNE, che danno colore bruno e il colore

FEOMELANINE, sempre brune, che danno anch’esse il colore e il disegno

 

CANARINI DI COLORE: TIPI E VARIETA'
NERO BRUNO - BRUNO - AGATA - ISABELLA
Varieta' lipocromatiche
TIPI
Melanine ossidate (normali)
Melanine ridotte (primo fattore di riduzione)
Serie Nero Bruno Serie Bruno Serie Agata Serie Isabella
Giallo Verde Bruno giallo Agata giallo Isabella giallo
Rosso Bronzo Bruno rosso Agata rosso Isabella rosso
Avorio Oliva Bruno avorio Agata avorio Isabella avorio
Avorio rosa Viola Bruno avorio rosa Agata avorio rosa Isabella avorio rosa
Bianco soffuso Ardesia soffuso Bruno argento soffuso Agata argento soffuso Isabella argento soffuso
Bianco Ardesia Bruno argento Agata argento Isabella argento

 

PASTELLO
Varieta' lipocromatiche
TIPI
Pastello (secondo fattore di riduzione)
Serie Nero Bruno Serie Bruno Serie Agata Serie Isabella
Giallo Verde pastello Bruno pastello giallo Agata pastello giallo Isabella pastello giallo
Rosso Bronzo pastello Bruno pastello rosso Agata pastello rosso Isabella pastello rosso
Avorio Oliva pastello Bruno avorio Agata avorio Isabella avorio
Avorio rosa Viola Bruno pastello avorio rosa Agata pastello avorio rosa Isabella pastello avorio rosa
Bianco soffuso Ardesia soffuso pastello Bruno pastello argento soffuso Agata pastello argento soffuso Isabella pastello argento soffuso
Bianco Ardesia pastello Bruno pastello argento Agata pastello argento Isabella pastello argento

 

OPALE
Varieta' lipocromatiche
TIPI
Opale (terzo fattore di riduzione)
Serie Nero Bruno Serie Bruno Serie Agata Serie Isabella
Giallo Verde opale Bruno opale giallo Agata opale giallo Isabella opale giallo
Rosso Bronzo opale Bruno opale rosso Agata opale rosso Isabella opale rosso
Avorio Oliva opale Bruno opale avirio Agata opale avorio Isabella opale avorio
Avorio rosa Viola opale Bruno opale avorio rosa Agata opale avorio rosa Isabellaopale avorio rosa
Bianco soffuso Ardesia soffuso opale Bruno opale argento soffuso Agata opale argento soffuso Isabella opale argento soffuso
Bianco Ardesia opale Bruno opale argento Agata opale argento Isabella opale argento

 

RUBINO E SATINE'
Varieta' lipocromatiche
TIPI
Rubino (quarto fattore di riduzione)
Satine' (quinto fattore di riduzione)
Serie ossidati
Serie ridotti
Serie unica *
Giallo Rubino ossidato giallo Melaninico oo. rr. giallo Satine' giallo
Rosso Rubino ossidato rosso Melaninico oo. rr. rosso Satine' rosso
Avorio Rubino ossidato avorio Melaninico oo. rr. avorio Satine' avorio
Avorio rosa Rubino ossidato avorio rosa Melaninico oo. rr. avorio rosa Satine' avorio rosa
Bianco soffuso Rubino ossidato argento soffuso Melaninico oo. rr. argento soffuso Satine' argento soffuso
Bianco Rubino ossidato argento Melaninico oo. rr. argento Satine' argento

*) Sono comprensivi dei tipi Bruno e Isabella

TOPAZIO
Varieta' lipocromatiche
TIPI
Topazio (sesto fattore di riduzione)
Serie Nero Bruno
Serie Agata
Giallo Verde topazio Agata topazio giallo
Rosso Bronzo topazio Agata topazio rosso
Avorio Oliva topazio Agata topazio avorio
Avorio rosa Viola topazio Agata topazio avorio rosa
Bianco soffuso Ardesia soffuso topazio Agata topazio argento soffuso
Bianco Ardesia topazio Agata topazio argento

 

Chiudi Finestra

 

 

© 2006 Associazione Ornitologica Jesolana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RNA 250